A quanti sono contenti.

CosternazioneA quanti sono contenti di questo governo, che non si sia votato Rodotà, che si sia dimostrata la giustezza della loro intransigenza, che alla fine anche i più “ribelli” votino la fiducia a Letta allineati e coperti, a tutti questi io non ho più nulla da dire.

A quanti hanno difeso il rifiuto di Rodotà, l’intransigenza del M5S, e ora guardano attoniti e sgomenti Letta e Alfano giurare, voglio girare il coltello nella piaga.

La prospettiva ora è un governo “politico” di lacrime e sangue a vantaggio del capitale, di tentativi di riforme ributtanti insieme a mafiosi e fascisti, di repressione feroce in piazza, di media orwelliani.
Il tutto, finché a Berlusconi farà comodo. Quando più gli converrà, rovescerà il tavolo, vincerà le elezioni e si farà eleggere presidente della repubblica.

A questi, quindi, voglio chiedere: siete contenti? Avete capito dove e quando e soprattutto perché avete sbagliato? Le vedete le cazzate che avete fatto?

La volete finalmente piantare di assecondare i complici di un sistema putrido, sia quelli che sono esplicitamente colpevoli, e questa scelta difendono, sia quelli che guardando al proprio ombelico, e beandosi di questa “verginità” imbecille, si proclamano estranei mentre in realtà sono di fatto funzionali a quel sistema?

Solo nella risposta a questa domanda c’è, se c’è, la flebile speranza di questo paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...